Chiedersi cosa fare in caso di incidente vuol dire porsi una preoccupazione lecita. 

Nonostante una guida accorta e il possesso di un mezzo in linea con tutti gli standard di protezione del guidatore e del passeggero, è possibile incorrere in un sinistro stradale, che dipenda o non dipenda da noi.

L’incidente stradale è un evento che vorremmo sempre evitare ma che talvolta, complice la frenetica viabilità cittadina o piccole sviste che possono capitare, non è possibile azzerare in termini di rischio. 

In questi casi esistono precisi step da seguire in caso di incidente stradale, che consentono di risolvere il problema in tempi rapidi e nel rispetto delle norme di legge

Tutto questo sperando sempre – chiaramente – che non vi siano conseguenze gravi per la salute di chi conduce i mezzi e per i loro passeggeri.

 

Vediamo quindi nel dettaglio: 

  • cosa fare in caso di incidente stradale
  • quali sono le procedure da seguire e chi chiamare; 
  • quali documenti compilare;
  • come muoversi per quanto riguarda la riparazione del danno.

Come comportarsi in caso di incidente stradale

Qualsiasi sia l’entità del sinistro, è sempre bene sapere come comportarsi in caso di incidente stradale

Prima di tutto è importante mantenere la calma, arrestare il veicolo se il motore è ancora acceso e scendere per la verifica dei danni se la viabilità lo consente.

Essendo questi i primi momenti a seguito dell’urto, è comprensibile che molti conducenti vivano uno stato d’animo di paura e smarrimento che spesso può sfociare in scarsa lucidità

E’ invece fondamentale, proprio nei primi momenti, essere razionali e compiere gli step fondamentali per una certa risoluzione del problema.

In caso di sinistro stradale, la procedura corretta è quella di scendere dal veicolo e verificare che non vi siano feriti

In questo caso, si procederà a immortalare con lo smartphone lo scenario del sinistro, i danni alle vetture e il contesto di riferimento. Si dovrà, in seguito, liberare la strada dalle auto per ripristinare il prima possibile la circolazione.

In caso di uno o più veicoli non marcianti, o se nel sinistro ci sono feriti, le vetture dovranno rimanere nella loro posizione al momento dell’incidente, salvo segnalare l’evento agli altri automobilisti attraverso l’apposito triangolo di emergenza.

È importante non rimuovere nulla dalla strada, fossero anche detriti generati nell’impatto, poiché ogni elemento sarà utile ai rilievi che verranno effettuati in un secondo momento dalle forze dell’ordine che, in questo caso, dovranno essere necessariamente interpellate.

Inutile dire che indossare il giubbotto di emergenza è fondamentale in ogni caso, scendendo dal veicolo. 

Sia in caso di sinistro lieve che in casistiche più importanti, oltre all’ovvia prontezza nel chiamare i soccorsi in caso di feriti, senza prodursi in tentativi di cura o interventi impropri che potrebbero viceversa peggiorare la situazione.

Constatazione amichevole dei danni

Il successivo step, sempre per rispondere alla questione sul cosa fare in caso di incidente stradale, è quello di compilare la necessaria documentazione al fine di procedere con le pratiche assicurative di risarcimento del danno. 

È bene specificare che il cosiddetto CID, di cui tutti sono mediamente provvisti all’interno del veicolo, non è realtà un documento fondamentale ai fini assicurativi. 

È possibile infatti scegliere la strada alternativa della compilazione di un foglio autonomo sul quale riportare la dinamica dei fatti.

Vien da sé che la ricostruzione debba essere fatta nel modo più accurato possibile e corredandola di foto chiare e comprensibili, per permettere alle assicurazioni di agire nella risoluzione della pratica nei tempi più brevi possibili.

Il documento, sia esso il CID o l’autonomo, deve essere completo di firma da ambo le parti e deve riportare le informazioni essenziali, compreso l’eventuale riconoscimento di colpa da parte di uno dei conducenti.

Incidente stradale e assicurazione

Le compagnie assicurative entrano in gioco nel momento successivo alla conclusione dell’evento relativo all’incidente stradale

I conducenti infatti provvedono ad avvisare le rispettive compagnie trasmettendo loro le documentazioni che certificano l’incidente.

A quel punto le assicurazioni si attivano per tutte le verifiche del caso, ivi compreso l’invio di un perito che accerti l’entità del danno per gli assicurati.

A riguardo è bene infatti specificare che il pagamento dell’indennizzo avviene in modalità diverse a seconda del numero di attori in gioco e della dinamica dei fatti.

Non tutti sanno per esempio che anche i passeggeri vengono indennizzati, in caso di incidente con feriti. Inoltre il pagamento può essere in formula diretta o indiretta in base al numero di vetture coinvolte. 

Se le vetture sono due, infatti, l’indennizzo avviene attraverso la propria assicurazione. In caso di incidente che coinvolge tre o più veicoli, invece, a pagare saranno le assicurazioni dei conducenti colpevoli.

La maggior parte delle compagnie assicurative copre danni occorsi anche all’estero, purché all’interno del perimetro della comunità europea.

In ogni caso, quando ci chiediamo cosa fare in caso di incidente stradale, la cosa importante è generare il minor disagio possibile e ove necessario consultare e contattare ditte specializzate in termini di soccorso stradale e riparazione dei veicoli coinvolti.

carroattrezzi presso officina sciuto e betti

Il nostro servizio di soccorso stradale h24
La nostra autocarrozzeria di Grosseto effettua un servizio di soccorso stradale h24, tutti i giorni dell’anno e 7 giorni su 7. Questo anche grazie al fatto che possediamo una struttura polifunzionale che consente di effettuare assistenza immediata su ogni tipo di veicolo, sia commerciale che civile.

Approccio orientato al cliente, rapidità di intervento ed elevato background esperienziale, rendono l’autocarrozzeria Sciuto la soluzione migliore in caso di incidente stradale.  

Sei Offline, controlla la tua connessione